Crea/Mostra Contenuto Crea/Mostra Contenuto
Crea/Mostra Contenuto Crea/Mostra Contenuto

Alla scoperta del Trentino lungo il cammino di San Vili

Trekking a tappe tra Trento e la Val Rendena, sulle orme di San Vigilio

Un'escursione in sei tappe da Trento a Madonna di Campiglio passando per la Valle dei Laghi
Scarponi ai piedi e zaino in spalla lungo uno dei sentieri più suggestivi del Trentino: il Sentiero di San Vili.

Sentiero di San Vili

Aperto nel 1988 dalla S.A.T. (Società Alpinisti Tridentini), il sentiero collega la città di Trento con Madonna di Campiglio, la Valle dell'Adige alle Dolomiti di Brenta per un totale di quasi 100 chilometri. Il cammino, che può essere percorso anche al contrario dalla montagna verso la città, viene suddiviso logisticamente in sei tappe, ciascuna delle quali costituisce già di per sé un'escursione completa e soddisfacente.
Se sei alla ricerca di emozioni paesaggistiche, storiche e naturalistiche, da immortalare magari con la tua macchina fotografica, questo sentiero saprà davvero stupirti.

Sentiero di San Vili. Trento - Madonna di Campiglio

Il cammino può essere definito come un "sentiero della memoria", poiché ricalca il percorso seguito dal santo patrono San Vigilio (S.Villi nell'antica dizione delle genti trentine) che per primo, nel 400 d.C. affrontò i sentieri e le strade di montagna nella sua opera di evangelizzazione. S.Vigilio è un personaggio molto conosciuto in tutto il Trentino-Alto Adige ed a testimonianza del suo passaggio e della devozione popolare che ne è seguita, si trovano sparse in varie località chiese e cappelle a lui dedicate. Prima fra tutte la cattedrale di Trento costruita sul luogo della sua sepoltura.

Tagliata di Cadine - Forte di Cadine

Il sentiero parte dal capoluogo, Trento, passando per la località Vela, dove sono stati scoperti i primi insediamenti neolitici che testimoniano l'ininterrotta presenza dell'uomo nelle valli alpine dal mesolitico (7.000-8.000 A.C). Continua poi verso Madonna di Campiglio, il Parco Naturale Adamello-Brenta e più su a Campo Carlo Magno, dove un tempo si riunivano per la fienagione le famiglie contadine della Val Rendena, Val di Sole e Val di Non.
Il sentiero viene suddiviso nelle seguenti sei tappe:

  1. tappa: Vela - Laghi Lamar – Covelo
  2. tappa: Covelo - Moline (S. Lorenzo in Banale)
  3. tappa: Moline (S. Lorenzo in Banale) - Irone (Airone)
  4. tappa: Irone (Airone) - Passo Daone (Prà de l'Asen)
  5. tappa: Passo Daone – Pinzolo
  6. tappa: Pinzolo - Madonna di Campiglio

Credenziale del viaggiatore, i timbri e la guida al cammino in formato pocket

Il marchio "Cammino di San Vili" connota il sistema di servizi (accoglienza e non solo) formato da tutte quelle strutture ricettive ed erogatrici di servizi, che, situate lungo il percorso, sono disponibili ad accogliere i camminatori e che decidono di condividere la "filosofia dei cammini".
Il Cammino di San Vili si è dotato di una Credenziale sulla quale chi lo percorre può applicare i diversi timbri che suggellanno il suo passaggio.
La credenziale può essere ritirata presso le strutture aderenti al progetto così come le stesse possono apporre i timbri. Oltre alle strutture, credenziale, guida al cammino (versione pocket) e timbro possono essere ritirati presso:

  • APT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena – ufficio informazioni di Madonna di Campiglio e Pinzolo, S. Antonio di Mavignola (estate) e Javrè – Porte di Rendena (estate)
  • APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta, - ufficio di San Lorenzo in Banale (estate)
  • APT Trento Monte Bondone Valle dei Laghi, - ufficio di Trento,
  • Consorzio Turistico Giudicarie Centrali, - ufficio di Tione di Trento
  • Sat Società Alpinisti Tridentini, - sede centrale

APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

P.za Dante, 24 - 38122 - Trento
T. +39 0461 216000
F. +39 0461 216060
info@discovermontebondone.it