ArticleDetailOneInstance ArticleDetailOneInstance

CAMPIONATI DEL MONDO UCI GRAN FONDO 2022

Trento e il Monte Bondone protagonisti dell'attesissimo evento ciclistico

CAMPIONATI DEL MONDO UCI GRAN FONDO 2022

dal 15 settembre 2022 al 18 settembre 2022

Duemila atleti da ogni parte del mondo sono attesi nel capoluogo del Trentino per contendersi i titoli iridati per amatori.

Un altro grande evento ciclistico attende il capoluogo trentino, che dopo il successo degli Europei su strada Euroroad 2021, si prepara ad ospitare i Campionati del Mondo della categoria amatori dal 15 al 18 settembre. Per Trento si tratta di un gradito ritorno, dopo la prima volta datata 2013.

PROVA A CRONOMETRO. Ad inaugurare il programma iridato nella giornata di giovedì 15 settembre sarà la prova a cronometro, per la quale è stato disegnato un tracciato di 19,6 km con partenza e arrivo al Quartiere Le Albere, sede del MUSE – Museo delle Scienze.

La giornata clou sarà invece domenica 18 settembre quando terranno banco le prove Granfondo e Mediofondo, con partenza scaglionata per categorie di età a partire dalle ore 10.

  • GRANFONDO. La gara più lunga si snoda su un percorso di 143,8 km e 3900 m di dislivello, che dopo un tratto pianeggiante di 10 km da Trento ad Aldeno, porta all'imbocco della prima delle tre ascese al Monte Bondone. Una salita di circa 20 km passando da Garniga Terme, che porterà il gruppo ad allungarsi subito e a raggiungere l'altopiano de Le Viote. Gruppo chiamato, dopo la discesa, a scalare la montagna simbolo della città dal versante di Sopramonte: qui la pendenza è regolare ma molto impegnativa, sempre fra l'8 e il 9% fino a quota 1557 metri, per poi iniziare nuovamente la lunga discesa verso Lasino e Calavino. Dopo il secondo passaggio da Terlago, sarà tempo per l'ultimo e probabilmente decisivo attacco alle pendici del Bondone, fino a Candriai: da qui mancheranno 13 km all'arrivo a Trento, 10 in discesa e gli ultimi 3 in pianura.
  • MEDIOFONDO. Il tracciato della Mediofondo è invece di 86,8 km, con 2218 metri di dislivello. Nei primi 30 km, il tracciato rispecchia fedelmente quello della sorella maggiore Granfondo, con l'ascesa del Bondone dal versante di Aldeno fino all'altopiano de Le Viote e la successiva discesa verso Lasino e Calavino. Una seconda salita fino a Candriai è poi in programma a circa 20 km dal traguardo: anche qui, una volta in cima, mancheranno 13 km, di cui 10 in discesa, alla fine della corsa.

TEAM RELAY. Nell'intermezzo tra le due gare principali, il programma si arricchisce con la gara Team Relay che si svolge su un tracciato ad anello di circa 2 km attorno al quartiere Le Albere, con partenza e arrivo da Corso del Lavoro e della Scienza: la staffetta a squadre è in programma venerdì 16 settembre, e impegnerà atleti qualificati per le altre prove; il Team Relay non assegnerà maglie iridate.

CRONOSCALATA CHARLY GAUL. Per gli atleti non qualificati al Mondiale, inoltre, è stato previsto un nuovo evento collaterale: la Cronoscalata Charly Gaul powered by Sportler, con partenza da Sardagna e arrivo a Vason, in programma sabato 17 settembre dalle 18.00. Un tracciato di 13,6 km e 1048 metri di dislivello, che vuole omaggiare le gesta dell'atleta lussemburghese, "L'Angelo della Montagna", autore di una prova straordinaria tra neve e gelo nella tappa Merano-Monte Bondone al Giro d'Italia 1956, che gli valse prima la maglia rosa e poi la vittoria della corsa.

VAI AL SITO UFFICIALE

Trova il tuo hotel


GenericQuery GenericQuery
FWJSALL FWJSALL
background background