Periodo: da primavera ad autunno

Durata: circa 2 ore

Lunghezza: 3,5 Km

Vason-Palon-Vason

È questo un percorso che può essere affrontato salendo o scendendo con la seggiovia. La descrizione è riferita alla salita a piedi. In corrispondenza del valico di Vason, aggirata la prima costruzione, inizia il sentiero che in leggera salita sottopassa la seggiovia Palon, attraversa la pista da sci ed imbocca la mulattiera militare denominata Sentiero dei Mughi. Il percorso risale il versante nord del Palon, sempre con dolce pendenza, ad esclusione di alcuni ripidi strappi, dove il sentiero deve superare i tratti della mulattiera meno visibili. A quota 1940 m. una stradina porta verso la cresta del Mugon, dove si trova il rudere di un osservatorio austroungarico e l’apparecchiatura antivalanghe. Il punto è ampiamente panoramico. Ritornati all’imbocco della stradina, si continua a salire lungo il sentiero, che sempre costeggiando la seggiovia, in breve raggiunge la pista da sci che scende dalla cima del Palon. Ancora pochi metri e si raggiunge il pianoro dove è posizionata la stazione a monte della seggiovia, dominato dall’alta torre delle telecomunicazioni che incombe sulla cima. Durante la salita è possibile visitare, con due brevi digressioni, alcune opere militari austroungariche. Quella a quota più bassa è in fase di valorizzazione, ed il sentierino che collega i camminamenti è ad oggi poco marcato. A quota maggiore, seguendo le indicazioni delle tabelle, si possono visitare le cinque caverne costruite in un avvallamento e la “caverna del generatore”, che ospitava un generatore di elettricità al servizio di tutte le postazioni della cima Palon. Per la discesa si prende la seggiovia. In alternativa a questa scelta, si può seguire la strada sterrata a servizio delle infrastrutture poste sul monte che, seguendo la pista da sci delle Rocce Rosse, conduce verso la piana delle Viote, sul versante nord occidentale del Palon. Giunti al sottopassaggio stradale, si abbandona la pista e si prende verso nord est la passeggiata panoramica, descritta nell’itinerario “Viote-Vason-Viote”.

Torna all’elenco degli itinerari di trekking sul Monte Bondone

Il percorso

Da non perdere

Sentieri e fortificazioni della Grande Guerra, panorami, i camosci del Palon

Difficoltà

media

Durata

circa 2 ore

D+

Dislivello complessivo

450 metri

Lunghezza complessiva

3,5 Km

Tipo di percorso

ad anello

Quota di partenza

1653 m s.l.m.

Quota di arrivo

2098 m s.l.m.

Quota massima

2098 m s.l.m.

Punto di partenza

Altimetria

Contatti

APT Trento, Monte Bondone

Piazza Dante, 24 - 38122 Trento

Tel.: +39 0461 216000

L'invio della richiesta è andata a buon fine