ArticleDetailOneInstance ArticleDetailOneInstance

TORRE CIVICA E PALAZZO PRETORIO

TORRE CIVICA E PALAZZO PRETORIO

La parte orientale della piazza del Duomo è dominata dalla prima residenza vescovile, detta in seguito Palazzo Pretorio, e dalla Torre di Piazza, detta anche Civica perché simbolo del potere comunale.

Edificata intorno all'XI secolo e innalzata a più riprese, la torre sorge sui resti della porta romana che si apriva sulla via Claudia Augusta, la Porta Veronensis. Durante le feste del Concilio e in occasione del passaggio di grandi personalità la torre veniva illuminata e dalla sua sommità si sparavano salve di artiglieria e fuochi d'artificio. Il palazzo, residenza vescovile fino alla seconda metà del XIII secolo, deve il suo aspetto attuale ai lavori di restauro novecenteschi che eliminarono gli adattamenti dei secoli precedenti riportandolo emblematicamente alla fase medievale. La Torre è adiacente al Museo Diocesano Tridentino, che ospita nelle proprie collezioni importanti testimonianze figurative relative al Concilio di Trento.

Con i suoi 43 metri di altezza la torre domina Piazza Duomo e scandisce il ritmo della città con il rintocco delle sue campane. In origine la Torre Civica rappresentava il mastio di Palazzo Pretorio. Oggi accompagna, con il grande orologio, il trascorrere del tempo, ma in passato fu utilizzata come prigione cittadina e al suo interno è conservata la campana della Renga, ossia che chiamava all´arengo, cioè alle pubbliche assemblee e alle condanne a morte eseguite nella sottostante Piazza Duomo.

Modalità di visita

Le specifiche caratteristiche del percorso di risalita hanno reso necessario un accesso contingentato del pubblico, che potrà visitare l'edificio solo con visita guidata e secondo turni prestabiliti: dal 5 luglio al 30 agosto 2015 ogni domenica alle ore 17.00; in più, ogni seconda e quarta domenica del mese proseguono le abituali visite guidate alla torre delle ore 11.00. I posti disponibili per ciascuna visita sono limitati ad un massimo di otto partecipanti. NON è possibile prenotare la visita telefonicamente, si possono invece acquistare anticipatamente i biglietti riservando così il proprio posto per una data a scelta. I biglietti si acquistano solo presso la biglietteria del Museo Diocesano Tridentino.

La salita alla Torre si effettua solo a piedi (ascensore non presente) superando un dislivello di 156 scalini. Per motivi di sicurezza, la visita alla torre è preclusa ai minori di anni 10, alle scolaresche e a gruppi organizzati; è sconsigliata alle persone con difficoltà motorie, ai cardiopatici, agli asmatici, a chi soffre di vertigini e di claustrofobia. I minori di 18 anni sono ammessi solo se accompagnati da un adulto. È fatto divieto di salire con borse, zaini e/o contenitori di ogni genere o forma che dovranno essere depositati presso la biglietteria. È consentito l'uso di macchine fotografiche e videocamere. La partecipazione è subordinata alla sottoscrizione di una liberatoria con cui il visitatore, informato circa le caratteristiche del percorso di risalita alla Torre, dichiara di assumersi ogni responsabilità per eventuali incidenti causati da comportamenti scorretti o condizioni fisiche non adatte alla visita.

Contatti

...

Gallery


GenericQuery GenericQuery
FWJSALL FWJSALL
background background
  • Castello del Buonconsiglio, Trento - Archivio APT Trento - foto Campanile