Crea/Mostra Contenuto Crea/Mostra Contenuto

PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO - Vezzano - Sentiero geologico "A. Stoppani"

PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO - Vezzano - Sentiero geologico

 

  • LUNGHEZZA: 5,5 km
  • DISLIVELLO: 460 m
  • TEMPO DI PERCORRENZA: 3 ore
  • DIFFICOLTÀ: turistico
  • INTERESSE: naturalistico-storico

Il percorso ha origine nel paese di Vezzano, sulle pendici nord occidentali del Monte Bondone. Un sentiero collega i numerosi pozzi glaciali, detti "marmitte dei giganti", che il lavoro delle acque che scorrevano sotto gli antichi ghiacciai hanno lasciato nelle rocce. Alcuni di questi pozzi sono stati svuotati dai ma­teriali che nei secoli li avevano ostruiti un poco alla volta, met­tendo in luce lo scheletro roccioso profondo oltre dieci metri. Dal posteggio antistante la struttura del Teatro della Valle dei Laghi, il sentiero si divide in due rami, che permettono di raggiungere due distinti gruppi di pozzi. Il ramo settentrionale porta a visitare sei pozzi, nessuno svuotato dai materiali che li hanno riempiti, quindi meno spettacolari di quello del ramo me­ridionale, che il percorso proposto porterà a visitare per ultimi. Seguendo le indica­zioni per raggiungere i pozzi dall'1 al 6, ci si imbatte in un interessante poligono di tiro (bersaglio) risalente a primi anni del 1700, recuperato e valorizzato a cura della Compagnia Schützen di Vezzano. Terminato l'itinerario ad anello di visita ai pozzi, e superato il fabbricato del "Bersaglio", il percorso incrocia il sentiero SAT 618 con indicazione Lagolo. Lo si prende in direzione sud, in salita. Con andamento rettilineo, supera un dislivello di 200 metri, dove piega decisamente verso est ed ancora in sali­ta, con alcune svolte, raggiunge una strada forestale. Le indicazioni suggeriscono di andare a destra, ma prima è interessante procedere per alcune decine di metri nella direzione opposta (sinistra – nord) fino a raggiungere un masso che indica il confine tra i comuni di Vezzano e Padergnone, sul quale è scolpita la data del 1756. Tornati sui nostri passi, si continua dritto fino a raggiungere il bivio dove il sentiero 618 si stacca in salita, con indicazioni per Costa dei Cavai – Cornetto. Una tabella indica la direzione per il sentiero 619B, che prendiamo per poche decine di metri. A destra prende avvio il sentiero numerato SAT 619B con indicazione Maso del Conzeta, che troveremo poco oltre, in forma di rudere in mezzo al bosco. Si prosegue lungo il sentiero che passa tra antichi terrazzamenti, fino ad una svolta decisa a sinistra. Sempre seguendo le indicazioni bianco-rosse, comincia una discesa, a volte ripi­da, che conduce verso sud ovest, che termina in una vallecola. Si prende a destra risalendo la mulattiera in un bel bosco di leccio. Al termine della piccola valle, sulla sinistra si stacca un sentiero, che a ritroso porta fino ai ruderi della chiesetta di S.Martino. Tornati al bivio la mulattiera comincia a perdere quota e dopo alcune svolte si giunge al pozzo glaciale numero otto "Bus dei Poieti". È questo il più spettacolare: svuotato dal materiale che lo riempiva, ora è possibile raggiungerne il fondo con una scaletta metallica. Continuando il percorso, si raggiunge un appezzamento coltivato, oltre il quale si trova il pozzo numero sette "San Valentino". Ritornati sulla stradina sterrata in breve si giunge al termine del percorso.

Da vedere: le "Marmitte dei Giganti", il "Bersaglio", antichi cippi confinari.

Guarda l'itinerario su Outdooractive.com

Maggiori informazioni e altre proposte di itinerario sulla pubblicazione "MONTE BONDONE. PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO", in vendita presso il punto info di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, piazza Dante, 24 - Trento.

Contatti

Download

booking-info-form booking-info-form

Ricerca disponibilità

Navigazione Navigazione
BACKGROUND BACKGROUND
  • Passeggiate e sentieri sulla montagna di Trento - Archivio APT Trento, foto Campanile
GenericQuery GenericQuery