Crea/Mostra Contenuto Crea/Mostra Contenuto

PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO - Viote-La Rosta-Viote

PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO - Viote-La Rosta-Viote

 

  • LUNGHEZZA: 10 km
  • DISLIVELLO: 570 m
  • TEMPO DI PERCORRENZA: 3 ore
  • DIFFICOLTÀ: turistico
  • INTERESSE: naturalistico-storico

Punto di partenza è il posteggio presso il Giardino Botanico Al­pino e l'interessante parco geologico. Seguendo la recinzione del Giardino Botanico dal lato occidentale, prima per un breve sentierino in discesa e poi per sterrata in salita, il percorso giunge sulla strada provinciale 85 che collega le Viote con il Lago di Lagolo. Attraversata la strada, si prende una sterrata che si inoltra nel bosco e comincia a risalire la Val d'Eva. In breve si raggiunge un rudere, il cosiddetto "Castelletto Ma­druzziano", le cui origini sono ben descritte sul tabellone che si trova in loco. Pro­seguendo si raggiunge il valico Bocca di Vaiona, dove si apre la vista sui monti del Trentino occidentale. Qui è consigliato compiere una digressione, che può diventare anche la meta della gita, andando a visitare la Malga di Cavedine o Malga Roncher, che si trova a 1,2 Km verso sud. Lungo il percorso possono essere visitati alcuni resti di fortificazioni e trincee. Tornati per la stessa strada alla Bocca di Vaiona si in­traprende una breve e ripida salita lungo il sentiero SAT 618 che porta direttamente sui pianeggianti prati de La Rosta, da dove lo sguardo spazia su ampi panorami. Il sentiero affronta un'altra salita, prosegue su un altopiano e si insinua in una valle­cola boscosa. Sempre in discesa si attraversa una faggeta fino a raggiungere una radura, dove il sentiero gira repentinamente a sinistra. Si lascia il 618 e si seguono le indicazioni di destra per il sentiero del Strengiator, che in breve porta al Prà de la Lori, dove una casetta in miniatura (la Baracca), invita ad una sosta. Si prosegue per stradina fino ad incontrare una sterrata, che presa verso destra in direzione sud est, conduce verso la strada provinciale, che corre parallela a quota più bassa, fino ad incontrarla. Per asfalto si prosegue finché si incontra la strada fatta all'andata, che presa a ritroso conduce nuovamente al Giardino Botanico.

Da vedere: il Giardino Botanico Alpino, Castelletto Madruzziano, fortificazioni della Grande Guerra, praterie e boschi in quota, panorami.

Maggiori informazioni e altre proposte di itinerario sulla pubblicazione "MONTE BONDONE. PASSEGGIATE E SENTIERI SULLA MONTAGNA DI TRENTO", in vendita presso il punto info di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, piazza Dante, 24 - Trento.

 

Guarda l'itinerario sul sito web Outdooractive

Contatti

Download

booking-info-form booking-info-form

Ricerca disponibilità

Navigazione Navigazione
BACKGROUND BACKGROUND
  • Passeggiate e sentieri sulla montagna di Trento - Archivio APT Trento, foto M. Simonini
GenericQuery GenericQuery